Cookies e Privacy Policy, ma siamo a posto?

14 maggio 2015
Federico

cookies privacy policy come fare

Da Giugno 2015 dovrà essere obbligatorio segnalare a chi visita il nostro sito che lo stiamo controllando, lo stiamo profilando, per sapere di più su di lui e migliorare di conseguenza il nostro marketing; in realtà sono anni che “spiamo” i navigatori, solo è giunto il momento di formalizzare la cosa.

Le conseguenze di non adeguarsi riguardano pene salatissime, multe incredibili che il proprietario del sito dovrà sostenere, e come siamo messi oggi penso che ci sarà parecchia carne al fuoco; purtroppo non sapere che esiste questo termine può portare a conseguenze disastrose a livello economico…

Ma cosa sono questi Cookies?

Un cookie è un file che memorizza delle informazioni relativamente alle pagine che stiamo visitando, ce ne sono di 2 tipi:

  • Tecnici
  • Di profilazione

Per i Cookies tecnici non è necessario avvisare l’utente della loro presenza, servono a variare uno sfondo, cambiare dei colori, variare dimensioni, fonts, ecc., cose non utili per capire la tipologia di utente.
Per i Cookies di profilazione invece è necessario comunicare all’utente il loro utilizzo, in quanto verranno memorizzate le loro preferenze e di conseguenza potremo porfilare una tipologia di utente per poter fare del marketing adeguato, e questo può dar fastidio; vi è mai capitato di vedere un prodotto su Amazon e rivederlo poi dentro Facebook, Libero o Yahoo nei vari banner pubblicitari?
Ecco, vi hanno appena profilato, questo è remarketing, una piccola finestra che riguarda i cookies di profilazione.

Preferivo i tempi in cui i cookies erano buoni ed al cioccolato…

Basta che al sito sia banalmente collegato Analytics (noto strumento di analisi delle statistiche di Google) e siamo già obbligati a generare una Privacy Policy corretta ed un consenso per proseguire da parte di chi visita il nostro sito web, per non parlare di un form di contatti, pubblicità Adsense, condivisioni ai social, e molto altro; La Privacy Policy deve oltretutto essere ben dettagliata per ogni aspetto, ed aggiornata ad ogni variazione.

Ma non avevamo nient’altro da fare…?
Chi si è svegliato con questa magnifica idea?
Le domande vengono da sè…

Ce la possiamo fare

Comunque “nulla è impossibile”, e contattando gli addetti ai lavori si possono adottare gli accorgimenti necessari per essere in linea con la legge; purtroppo essere in linea significa agire tecnicamente nel sito internet ed agire legalmente sulla Privacy da generare, quindi chi metterà mano al sito internet deve sapere bene cosa fare e non fare le cose a metà.
E’ vero anche che c’è ancora molta confusione in merito, gli stessi addetti ai lavori agiscono seguendo una propria linea; a volte, oltre un’intervento orario di natura tecnica, è necessario anche un canone annuale per la Policy che deve mantenere un legale, quindi mettiamo in preventivo anche questo.
Parlando di legali poi ce ne sono pochi che sanno bene la materia web, forse sono tutti concentrati a fare Atti, che rendono di più… quindi attenzione anche ai più gettonati che si riveleranno dei perfetti ignoranti (in materia… ovvio.).
Per tutti gli altri che mi contattino al più presto, tanto non mi contatterà nessuno.

Per i proprietari del sito sarà sufficiente verificare:

  • La provenienza della Privacy Policy (che dev’essere redatta da un legale)
  • La possibilità di avvertire il navigatore che “lo stiamo spiando”, attraverso un link o bottone per accettare tale condizione.

Appurato ciò siamo finalmente sicuri di essere in regola.

…in regola fino alla prossima nuova legge che ci riguarderà…

Non sei in regola?

Se non vuoi più dubbi ed avere una Privacy Policy corretta chiedimi come fare.

1 Comment. Leave new

Che casino sti Cookies!!!!

Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *